InBetween

12 Dicembre 2018
Centro Congressi Environment Park, Torino


Inizierà tra

What About?

inBetween - tra arte e scienza per il cambiamento
è un momento di confronto per parlare di sostenibilità e ambiente, di postumano, sviluppo sostenibile e cambiamento climatico.


inBetween è il primo passo di un percorso cittadino
verso il prossimo Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019.

inBetween, tra video installazioni e performance live, talks e pillole di sostenibilità,
esplorerà le intersezioni possibili tra arte e scienza per un futuro sostenibile del nostro pianeta.

Pillole di Sostenibilità

9 talks di 20 minuti in 3 slots da 60 minuti per parlare di Economia, Ambiente e Società per il cambiamento. Aziende e Startup si intervalleranno con gruppi di ricerca e artisti per parlare di sostenibilità ambientale e cambiamento climatico.

Una tavola rotonda

Una tavola rotonda per discutere di Utopia e Futuro tra arte, scienza e tecnologia.

Come mondi apparentemente distanti possono influenzarsi e collaborare per un futuro sostenibile?

Live e Video Performance

Video installazioni sui 17 Obbiettivi di Sviluppo Sostenibile realizzati da artisti e studenti dell'Accademia Albertina e Live Performance accompagneranno i partecipanti di inBetween in un percorso di immaginazione collettivo.

Una call per Artisti e Creativi

Nel 2019, questo primo momento di confronto convoglierà in una call per artisti e creativi per rielaborare i contenuti delle imprese e dei gruppi di ricerca attivi per uno sviluppo sostenibile in chiave artistica e creativa.

Le opere selezionate verranno successivamente esposte durante il prossimo Festival per lo Sviluppo Sostenibile a Maggio - Giugno 2019.

Stay Tuned

Environment Park

Centro Congressi

12 Dicembre 2018

17:00 – 22:30

Programma

Tre temi - Economia, Ambiente e Società - tre momenti di confronto per esplorare tematiche legate al futuro sostenibile
Una tavola rotonda per parlare di Utopia e di Futuro Sostenibile con aziende e startup, gruppi di ricerca, artisti e creativi.




Emanuela Barreri laureata in Economia e Commercio e in Psicologia, Emanuela Barreri è Presidente del Consiglio di Amministrazione di Environment Park S.p.A. da dicembre 2017.
Psicologa del lavoro e delle organizzazioni, commercialista e consulente aziendale, coach e formatore è specializzata nella consulenza alle aziende e alle organizzazioni no profit. È co-founder di “Oltre il dato”, società torinese di consulenza aziendale multidisciplinare che integra l’approccio psicologico con l’approccio tecnico della consulenza gestionale aziendale.
Nell’ambito delle realtà pubbliche e delle organizzazioni è revisore dei conti di AIC Associazione Italiana Celiachia e di ASD Gruppo Sportivo Polizia Municipale di Torino; è membro del collegio sindacale della Pimsoft Srl, della Fra Production Srl, della Cooperativa Orso e della Cooperativa Centro Cereali; ed è revisore nella Fondazione Piccatti dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Torino. Fa inoltre parte di gruppi di lavoro per il Bilancio Sociale e per l’Evoluzione della Professione.
Dopo essere stata delegato alla Cassa Nazionale Dottori Commercialisti per l’Ordine di Torino e consigliere dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Torino, ricopre le cariche di sindaco supplente di Torino Nuova Economia e di Farmacie Comunali Torino.

Introduzione alla giornata e presentazione del progetto In-Between di greenTO e collettivo IF.

Riccardo "Akasha" Franco-Loiri è un giovane Visual Artist torinese che pone la sua ricerca all'interno dell'alterazione e distorsione delle immagini, utilizzando dispositivi analogici e digitali. Il suo focus è la "glitch art", dove la corruzione dei files e l'alterazione del segnale permettono di dare nuove vie d'indagine a temi astratti quali la psiche, l'abbandono, la percezione. Diplomato in produzione audiovisiva presso la Scuola Apm di Saluzzo e in Motion Graphic presso iMasterArt, lavora nella creazione di visuals e nel live vjing con organizzazioni musicali, festival e locali. Collabora attivamente con Parsec e Cubo Teatro nella creazione di contenuti, videomapping e videoscenografie e propone installazioni e performance audiovisive basate sull’utilizzo di schermi, televisori a tubo catodico, proiezioni e manipolazioni di circuiti analogici.

Valerio Veneruso, artista visivo, VJ, grafico freelance e curatore indipendente, nasce a Napoli nel 1984. Formatosi presso l’Accademia di Belle Arti, si sposta a Venezia dove nel 2012 si laurea in Arti Visive all’Università IUAV. Da sempre interessato all’arte contemporanea porta avanti sia produzioni artistiche che progetti curatoriali cercando di evitare il più possibile limiti e approcci convenzionali al fare artistico. Vive e lavora a Torino. Co-curatore delle prime due edizioni del festival di arti interattive Toolkit Festival (Venezia, 2011 – 2012) e del progetto editoriale Banane – Fanzine, in collaborazione con Davide Spillari, (2016). Sempre nel 2016 ha diretto il workshop L’occhio tagliato – il potere della manipolazione dell’immagine nell’era contemporanea (Circolo cinematografico The Last Tycoon, Padova). Lo stesso anno ha vinto il premio per la migliore proposta grafica in occasione della 100ma Collettiva Giovani Artisti della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia. È stato assegnatario di un atelier presso la Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia per l’anno 2015/2016 dove ha potuto curare il ciclo di incontri TorchioTalks – Dialoghi tra arte grafica e arte contemporanea e la relativa mostra conclusiva TorchioFolks. Recentemente ha preso parte al progetto DAF Struttura allestito all’interno degli spazi della 25° Fiera d’arte contemporanea Artissima (To) ed è stato selezionato tra i finalisti della VII edizione del Premio Francesco Fabbri svoltosi presso Villa Brandolini (Pieve di Soligo, TV) e curato da Carlo Sala. Da più di un anno collabora inoltre con le riviste Artribune e Kabul Magazine scrivendo testi critici incentrati soprattutto sull’influenza che Internet e le nuove tecnologie stanno inevitabilmente avendo sia sulla nostra società che, di conseguenza, sulla produzione artistica contemporanea.

Christian Camarda è il CEO e Co-Founder nonché responsabile r&d dei progetti di Midori, una startup innovativa che opera nel settore della Smart Home realizzando soluzioni di smart metering ed efficienza energetica per promuovere una maggiore consapevolezza dei propri consumi e un uso responsabile dell’energia elettrica. Presenta Ned, il primo assistente di casa che controlla e monitora i consumi degli elettrodomestici; predice la spesa a fine mese permettendo così di verificare la propria bolletta; svela consumi nascosti o anomali, cause di probabili guasti e malfunzionamenti dei dispositivi; identifica gli sprechi di energia e propone soluzioni personalizzate di risparmio consigliando ad esempio quando cambiare elettrodomestico o tariffa energetica consentendo di risparmiare fino al 20% all’anno. Il suo funzionamento si basa su algoritmi di machine learning e data analytics grazie ai quali è capace di connettersi contemporaneamente con tutti i dispositivi di casa e su un innovativo software di riconoscimento e separazione dei carichi elettrici, sviluppato da Midori, in grado di distinguere le principali categorie di elettrodomestici dall’analisi del consumo dell’abitazione, rintracciando, riconoscendo e catalogando le diverse firme elettriche che contraddistinguono ogni dispositivo. In questo modo può capire quali elettrodomestici sono accesi e quanto consumano aiutandoci a gestire in modo più smart ed efficiente l’energia di casa.

WebSite: Ned Midori

auroraMeccanica nasce a Pisa dalla collaborazione tra Carlo Riccobono e Roberto Bella come studio di produzione audiovisivi, concentrando fin da subito propria ricerca artistica nella realizzazione di videoinstallazioni interattive. Nel 2009 auroraMeccanica si sposta a Torino ed entra a far parte del gruppo Fabio Alvino. Nel corso degli anni auroraMeccanica espone in molteplici città in Italia ed Europa, partecipando ad esposizioni collettive e personali presso musei e gallerie d’arte, tra cui Il Castello di Rivoli, MAO, Manifesta 9, PAV. Parallelamente al percorso artistico porta avanti il lavoro legato al campo degli allestimenti interattivi, le tecnologie sperimentate in chiave artistica vengono proposte per esposizioni temporanee e permanenti. auroraMeccanica lavora per progetti di interactive design con Corriere della Sera, Ospedale Niguarda di Milano, Museo del Risorgimento di Torino, Museo di Antichità di Torino, Galleria Sabauda di Torino e altri. Negli ultimi anni cura una serie di workshop e corsi specifici sull’interaction design in collaborazione con il Politecnico di Torino, l’Istituto Marangoni di Milano e l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Nel 2017 il collettivo inizia a lavorare al progetto Ambienti Instabili, un percorso di ricerca che indaga la possibilità di trasformazione dello spazio attraverso la percezione umana. Il progetto ha avuto un primo traguardo in occasione della mostra Invisibili Connessioni, inaugurata a Torino nell’autunno 2017, ed è attualmente in via di sviluppo.

Germano Paini, è delegato all’Innovazione e responsabile del progetto Innovazione e Competitività dell’Università degli Studi di Torino. Docente presso l’Università di Torino del corso Cultura dell’Innovazione e Territori. Sociologo della Conoscenza, si occupa dell’impatto dell’innovazione e dei rapporti tra Imprese ed Università. Ha realizzato #hackUniTO2014, uno dei primi hackathon civico universitario. Ha avviato l'Incabatrice per l'imprenditorialità creativa e culturale dell'Università di Torino e il C-Lab (Contamination Lab) in collaborazione con il Politecnico di Torino.

Luigi Riccardo, laureato in Ingegneria Industriale presso il Politecnico di Bari nel 2014, attualmente lavora come esperto di Circular Economy presso l’Innovation Center di Intesa Sanpaolo, sviluppando strategie e progetti innovativi legati ai nuovi business model circolari e supportando startup e imprese. Luigi è anche dottorando in “Innovation for the Circular Economy” presso l’Università degli Studi di Torino e da due anni partecipa attivamente all'organizzazione di TEDxTorino.

Paolo Legato è attualmente direttore del Museo A come Ambiente. Da oltre quindici anni si occupa di divulgazione scientifica e di mediazione culturale in ambito scientifico, anche in ambito internazionale. Ha creato laboratori e mostre interattive. Partecipa al dibattito internazionale sul ruolo delle istituzioni museali nella società di oggi e di domani, focalizzandosi sull’interazione con il visitatore. Nutre grande interesse per i temi della formazione e della didattica e ha contribuito alla progettazione e realizzazione di numerose iniziative incentrate sulla comunicazione della scienza, rivolte a studenti di ogni età, insegnanti e pubblico generale. A completamento della formazione scientifica ha concluso con successo un percorso di formazione manageriale presso l’Università Commerciale Bocconi di Milano, conseguendo un Executive Master in Business Administration.

Francesco Quatraro, è Professore associato al Dipartimento di Economia e Statistica Cognetti de Martiis dell'Università di Torino e affiliato a BRICK, al Collegio Carlo Alberto. Svolge ricerche in tema di Economics of Innovation, Green Economy e Eco Innovation. E' mebro del comitato scientifico dell’'ICxT Innovation Center all'Università di Torino, dove dirigeIL Circular Economy Lab. Il laboratorio mette in contatto Università e imprese con l'obiettivo di promuovere la ricerca interdisciplinare su nuove strategie che pongano al centro il connubio tra incremento della competitività, sostenibilità e impatto sociale. Dal 2017 è coordinatore del dottorato in “innovation for the Circular Economy” all’Università degli Studi di Torino.

Giacomo Mussino, laureato in ingegneria Meccanica nel 1995, dal 1998 si occupa di progetti di innovazione tecnica per l’autoveicolo presso il Centro Ricerche Fiat di Orbassano, divenendo poi responsabile del Piano Innovazione di Fiat dal 2006. Con la nascita del gruppo Fiat Chrysler Automobiles partecipa all’integrazione delle attività di ricerca e innovazione fra Italia e USA, contribuendo inoltre dal 2015 alla stesura del piano per il raggiungimento del limiti di emissione co2 del 2020. Dal 2017 è in Asja Ambiente Italia come responsabile Ricerca e Innovazione; ha anche ricoperto il ruolo di Direttore Tecnico e da ottobre di Direttore Acquisti.

Website: Asja Ambiente

Orietta Brombin, curatrice delle Attività Educative e Formative del Parco, ha previsto workshop, seminari e itinerari in collaborazione con vari esperti, come approfondimento delle opere esposte per farle vivere come vere e proprie esperienze sociali. Il Parco Arte Vivente è un centro sperimentale di arte contemporanea composta da un sito espositivo all'aria aperta e un museo interattivo. Un luogo in cui in cui il pubblico può dialogare con gli artisti così da comprendere il rapporto tra arte e natura, biotecnologie ed ecologia. Il PAV si occupa di Bioarte, Biotech Art, Arte Transgenica e Arte Ecologica, sperimentazioni che includono materiali organici e inorganici.

Eleonora Pantò si occupa di innovazione tecnologica nell’educazione per CSP, centro di ricerca piemontese. I progetti di cui si occupa sono relativi all’uso dei videogiochi nella didattica, alla formazione online aperta e massiva (MOOC) e alla promozione di community online sulla conoscenza del mare e sull’Internet delle Cose. Ha promosso la costituzione dell’Associazione Dschola per l’uso delle tecnologie digitali a scuola ed è past president dell’Associazione Europea Media e Learning, sui media digitali nell’apprendimento. Ha partecipato come speaker all’edizione 2017 di TEDxTorino ed è stata Digital Champion di Torino. E` convinta sostenitrice del movimento sull’educazione aperta in Italia per cui ha realizzato varie iniziative di divulgazione e promozione. Attualmente coinvolta nel progetto di ricerca europeo responSEAble sull’ocean literacy.

Website: ResponSEAble

Leonardo Caffo, filosofo e curatore. Insegna Filosofia al Politecnico di Torino. Come docente invitato di Curatela, Arti visive e scrittura lavora anche in Naba a Milano e alla Scuola Holden sempre a Torino. Scrive regolarmente su Domus, Corriere della Sera e L’espresso. Come curatore ha fondato la piattaforma Waiting Posthuman Studio che ha seguito progetti in Europa e Sud America e come imprenditore ha cofondato Walden Milano - hub di eventi, cibo e innovazione di cui ha assunto la curatela artistica. Ha scritto circa venti libri, tra gli ultimi La vita di ogni giorno (2016) e Fragile Umanità (2017) pubblicati da Einaudi. Conduttore radiofonico e direttore della rivista Animot.

Website: Leonardo Caffo

Andrea Balzola è autore e regista multimediale, esperto di new media art. E’ stato direttore della Scuola di Nuove tecnologie dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Carrara e di Brera. Ha realizzato testi e regie teatrali multimediali, sceneggiature cinematografiche, molte pubblicazioni teoriche, artistiche e narrative (riviste di arte, cinema, teatro, volumi per editori Feltrinelli, Garzanti, Audino etc), filmati per la Rai e per diverse istituzioni culturali italiane e straniere. Ha lavorato su molti progetti performativi, multimediali ed editoriali. Attualmente è docente di ruolo di Teoria e metodo dei mass media, Metodologie e tecniche della comunicazione e di Museologia del contemporaneo presso l’Accademia Albertina di Torino.

Website: Andrea Balzola

Marcello Baricco è professore ordinario di Scienza e Tecnologia dei Materiali presso il Dipartimento di Chimica dell’Università di Torino, di cui è attualmente un vicerettore. E’ autore di 350 pubblicazioni su riviste internazionali, nazionali e su atti di convegni. E’ responsabile scientifico di diversi progetti regionali, nazionali ed europei su tematiche legate all’idrogeno ed alle celle a combustibile. E’ rappresentante italiano nella Task 40 della IHA-IEA (Agenzia Internazionale per l’Energia). E’ membro del Comitato Scientifico della Piattaforma Europea FCH-JU per l’idrogeno e le celle a combustibile. E’ coordinatore del programma sull’immagazzinamento d’idrogeno nella European Energy Research Alliance (EERA). Collabora alle attività di UniTOGO, il Green Office dell’Università di Torino.

Website: Marcello Baricco

Chimico Industriale, ha seguito la nascita di Environment Park dal 1997 contribuendo alla strutturazione dell’attività della società in tutte le sue aree. Attualmente ricopre la carica di Direttore Operativo. Fa parte del Comitato di Gestione del Polo di Innovazione CLEVER che gestisce e favorisce il processo di adozione di tecnologie innovative e di best practices all’interno del sistema produttivo regionale. E’ Vice Presidente dell’organizzazione Europea HYER (Hydrogen fuel cells and Electromobility for European Regions) nata in collaborazione con la Commissione Europea per favorire l’integrazione delle attività delle Regioni con quelle supportate dall’UE nei settori idrogeno ed elettromobilità.

Website: Polo CLEVER

Enrico Bertacchini è ricercatore del Dipartimento di Economia e Statistica dell’Università di Torino e membro del comitato scientifico della Fondazione Santagata. E’ esperto di economia della cultura, con particolare attenzione allo studio dei processi creativi e delle attività culturali come risorse per lo sviluppo sostenibile dei territori.

Partners

inBetween nasce da un'idea di
In collaborazione con
Con il supporto di

Contattaci

Vuoi collaborare con noi? Vuoi maggiori informazioni su inBetween?
Lasciaci un messaggio e ti risponderemo non appena possibile.